| BROCHURE | IT | EN
Studio Siniscalco Roma / New York

Negli ultimi anni il Governo Italiano ha incentivato, con politiche industriali attive, lo sviluppo economico del paese attuando misure che potessero favorire gli investimenti da parte di soggetti esteri. Per oltre 30 anni, l'Italia è stata la seconda più grande economia manifatturiera in Europa grazie ad un sofisticato know-how nei principali settori: moda, enogastronomia, ingegneria e componentistica, turismo. Pertanto la rete di PMI italiane può svolgere un ruolo chiave nel mercato internazionale. Le principali aziende si collocano nelle regioni settentrionali e sono tra le più ricche in Europa per reddito pro capite. Nel settore terziario è impiegato il maggior numero di lavoratori coinvolti nella produzione di valore. Il Governo Italiano al fine di supportare le imprese negli attuali scenari economici mondiali, ha introdotto una serie di misure straordinarie come il credito d'imposta per il personale altamente qualificato, per spese di ricerca e sviluppo, sgravi fiscali sui redditi derivanti da proprietà intellettuali, maxi ammortamenti su attrezzature e misure relative ai costi di occupazione.  Le misure e gli incentivi adottati  sono in linea con un nuovo approccio alla politica industriale, incentrato sullo sviluppo e la competitività.

Questa pagina fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE